Skip Navigation Links
F. Simeoni
Trascendenza e cambiamento in Filone di Alessandria
La chiave del paradosso

Add to basket ->
325 p., 156 x 234 mm, 2019
ISBN: 978-2-503-58425-6
Languages: Italian, Greek
PaperbackPaperback
The publication is available.The publication is available.
Retail price: EUR 80,00 excl. tax
How to order?

La strutturazione della trascendenza del Principio primo, l’accostamento tra Dio ed Essere e la tensione con il divenire umano e cosmologico sono al centro di questo studio sul pensiero di Filone di Alessandria.

Il volume esplora il nesso tra immutabilit e cambiamento come chiave della relazione tra uomo e Dio nel pensiero di Filone di Alessandria, sullo sfondo del rapporto tra ermeneutica biblica e tradizione platonica. A partire dallidentit istituita tra Dio ed Essere (Ex. 3,14 – LXX), nei testi dell'autore si configura una differenza fondamentale tra il divino, essenzialmente estraneo al divenire, in virt di una trascendenza assoluta assegnata al Principio e propria del platonismo di et imperiale, e il cosmo e luomo, contrassegnati invece dalla condizione originata e mutevole, descritta come fonte di fatica e instabilit.

A partire da un'analisi terminologica e teoretica che articola piano ontologico e metafisico, mantenendo il filo ermeneutico della polarit tra trascendenza e mutamento, si indaga poi il percorso etico e noetico proposto all'uomo, tra conoscenza e assimilazione a un Dio Essere inconoscibile e differente. Emerge cos la cifra del paradosso: strumento decisivo nello stoicismo, esso viene mutuato e trasformato da Filone, fino a diventare la chiave interpretativa del movimento di rinuncia del saggio, verso una vera e propria etica della trascendenza.

Il tema e lautore analizzati si prestano a illuminare in modo singolare il tornante della filosofia nel primo secolo, nel dibattito tra scuole filosofiche e tradizioni religiose, secondo una lettura positiva delleclettismo. La questione del rapporto tra metafisica ed etica, al centro di questa ricerca, non solo consente di mettere in luce le scelte originali di Filone nellevoluzione del platonismo, ma genera anche delle risonanze che giungono fino a lambire il contemporaneo, sollevando la questione del rapporto tra trascendenza e cura di s, nella forma del divenire se stessi.

Francesca Simeoni ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca presso l’Università degli Studi di Padova con una tesi sulla filosofia di età imperiale. Prosegue ora i suoi studi presso l’Università LUMSA di Roma all’interno del Dottorato internazionale “Contemporary Humanism”. I suoi interessi di ricerca riguardano il rapporto tra metafisica e antropologia, in particolare in riferimento alle tradizioni platonica ed ebraico-cristiana.

Table of Contents

Préface di Carlos Levy

Introduzione

  Trascendenza e cura di sé?

  Filone di Alessandria, un eclettismo ermeneutico

  Ex. 3,14

  Percorso dell’indagine

  Metodo e limiti dell’indagine

  Edizioni critiche di riferimento

  Abbreviazioni delle opere Filoniane

Capitolo 1. Trascendenza e Immutabilità di Dio: L’Essere

I. Ex. 3,14 e l’identità di Dio come ὁ ὤν / το ὄν nel corpus filoniano

  1. La questione di Ex. 3,14 e il testo della Septuaginta

  2. Ex. 3,14 nel corpus filoniano

  L’intreccio tra nome ed Essere

  La differenza ontologica

II. Aspetti della trascendenza ontologica divina

  Trascendenza e origine

III. Trascendenza come immutabilità

  Cosmogenesi, metafisica, fede

  L’immutabilità di Dio come nodo teoretico della differenza ontologica

IV. Metafisica e ontologia filoniane nel panorama filosofico di età imperiale

Capitolo 2. Trascendenza e Manifestazione di Dio: Le Potenze

I. La δύναμις divina

II. La doppia immagine di Dio

III. Il sistema aspettuale e relazionale delle Potenze

  1. Esistenza e gloria

  2. Parziale coessenzialità

  3. Relazionalità paradossale

  4. Presenza divina nel cosmo

  5. Potenza di coesione cosmica e di governo

IV. Trascendenza nella manifestazione

Capitolo 3. Trascendenza e γένεσις: Il Cambiamento

I. Aspetti cosmologici del cambiamento

  1. Teologia come racconto dell’origine

  2. Γένεσις e cambiamento: l’alterità del mondo sensibile

  3. Cambiamento e fatica: la debolezza del mondo sensibile

  4. Divinità dell’artefatto: il mondo come intermediario

  5. Γένεσις e ambivalenza del cosmo

II. Aspetti antropologici del cambiamento

  1. L’uomo: un’identità esodale

  2. Mutevolezza della condizione umana come instabilità

  3. Fugacità, inconsistenza e incomprensibilità dell’esistenza

  4. Instabilità dell’intelletto e del giudizio etico

  5. Piacere e passioni come fattori di destabilizzazione

Capitolo 4. Trascendenza ed Esistenza Umana: Il Paradosso

I. Conoscere l’inconoscibile?

  1. Pensare e somiglianza

  2. Pensiero e trascendenza

  3. Conoscere l’inconoscibilità

II. Assimilarsi al dissimile. Quale etica?

  1. Il valore etico del cambiamento. La migrazione, la fuga, la scala

  2. Mutare per divenire immutabili

  3. Conosci il tuo nulla

III. Felicità e τέλος: realizzazione, rinuncia, grazia

  La conversione dello scetticismo

IV. Il paradosso: chiave della relazione tra uomo e Dio

Conclusione

  Ex. 3,14: genesi e differenza

  Cambiamento e trascendenza

  Il paradosso come relazione tra uomo e Dio

 

Bibliografia

Indice dei passi di Filone di Alessandria

Indice dei passi di autori antichi

Indice dei passi biblici

Indice dei nomi

Interest Classification:
Philosophy
History of Philosophy (general)

Privacy Policy - Terms and Conditions © 2020 Brepols Publishers NV/SA - All Rights Reserved